lunedì 20 giugno 2016

Angelica salata

Questa ricetta nasce dalla rivisitazione della famosa torta angelica, il dolce intrecciato a lunga lievitazione delle Sorelle Simili. Amo trovare alternative salate a famosi piatti dolci e viceversa e da qui questa ricetta. Il procedimento non è immediato e richiede parecchi minuti di lavoro dell'impasto, se avete una impastatrice quindi fatela lavorare al posto vostro 😉
Provatela con tutti gli ingredienti che vi vengono in mente, accostate sapori diversi e trovate la vostra versione STRABUONA!



Ingredienti: 
PER IL PREIMPASTO 
80g di acqua frizzante tiepida 
½ panetto di lievito di birra fresco (circa 13g) 
1 cucchiaino di zucchero 
140g di farina manitoba 

PER L’IMPASTO 
3 tuorli 
80g di parmigiano grattugiato 
20g di olio extravergine di oliva 
150g di acqua frizzante 
Una bella presa di sale 
400g di farina manitoba 
100g di burro 

PER LA FARCITURA 
50g di olive verdi 
50g di olive nere 
100g di quartirolo lombardo (o altro formaggio asciutto) 
140g di salame tipo cacciatore 
100g di pomodori secchi sott’olio (o pomodori secchi ammollati precedentemente) 

Procedimento: 
Preparare il preimpasto sciogliendo il lievito in acqua e zucchero ed aggiungendo la farina, impastare per qualche minuto e far lievitare in una ciotola coperta da pellicola trasparente per circa 1 ora. Per l’impasto mescolare i tuorli, il parmigiano, l’olio, il sale e l’acqua ed aggiungere la farina; ottenere una palla lavorabile ed iniziare ad aggiungere il burro a tocchetti poco alla volta continuando a lavorarlo fino a quando non sarà completamente assorbito dall’impasto. Allo stesso modo aggiungere il preimpasto all’impasto, un pezzo alla volta fino ad ottenere un’unica palla molto morbida. Far lievitare in una ciotola coperto da pellicola per circa 2 ore. Stendere l’impasto sulla teglia e farcire con tutti gli ingredienti tagliati a tocchetti, pressare leggermente con le mani ed arrotolare dal lato lungo. Tagliare il cilindro ottenuto per lungo, ruotare le due metà in modo che la parte con il ripieno resti verso l’alto ed intrecciare le due metà sempre mantenendo il ripieno verso l’alto. Una volta ottenuta la treccia formare un cerchio chiudendo le due estremità; recuperare gli ingredienti che si sono staccati durante il taglio e l’intreccio e reinserirli nell’impasto. Far lievitare l’angelica per altri 30 minuti ed infornare in forno caldo statico per 35/40 minuti a 180°. 

NB. Potete variare il ripieno a vostro piacimento, creando combinazioni di gusti sempre nuove e diverse!

Nessun commento:

Posta un commento